LecceWeb come pagina iniziale
  Segnala LecceWeb ad un amico

Informazioni sullo stile del Barocco: la nascita, le influenze e gli esempi più prestigiosi nella città di Lecce. Il Barocco leccese.

Home Mailing Dialettario Vacanze Salento Comuni del Salento Ricette leccesi
Alloggi Salento Last-minute Shopping Eventi Salento Foto del Salento
Community

Entra anche tu a far
parte della comunità
virtuale di LecceWeb:
registrati qui


Sondaggio
La crisi economica avrà effetto sulle vostre vacanze?

• No, alle vacanze non rinuncio
• Si, cambierò meta per risparmiare
• Si, ridurrò la vacanza di qualche giorno
• Si, per colpa della crisi non partirò
• Non vado in vacanza già da qualche anno

Esprimi il tuo voto
Sondaggi precedenti

Eventi Salento

Gli eventi nel Salento
Ricerca evento
Inserisci evento
Prendi Box eventi

 
Vacanze Salento
Vacanze Salento

Agriturismo
Albergo
Bed & Breakfast
Case vacanza
Residence
Tutti gli alloggi
Ricerca avanzata

 

Interactive

Foto Salento
Fondi desktop
Salva schermo
Toolbar LecceWeb
Bottone LecceWeb
Segnala LecceWeb

Rubriche

Risate on-line
Lo sapevi che...

 
 
Sei in: Home > Salento > Barocco: stile del '600
Divisore

BAROCCO

BaroccoBarocco, secondo la logica degli Scolastici, indicava uno dei modi del sillogismo. Venuta meno la filosofia medioevale, questo termine assunse un significato spregiativo. Nel linguaggio comune, passò a significare qualcosa di bizzarro e stravagante o d'ingannevole e complicato. Qualche filologo sostiene che Barocco derivi dallo spagnolo baroco che è il nome di una strana perla dalle forme irregolari. Il termine ai giorni nostri è diventato semplicemente un termine d'indicazione storica, col quale si caratterizza ogni espressione culturale e artistica dell'Europa durante il Seicento. Il Barocco è lo stile del seicento. Ogni manifestazione culturale e spirituale dell'uomo di quel secolo è barocca, perché muove da una nuova concezione del mondo e della vita, non più teologica o esclusivamente religiosa, ma radicata nella nuova consapevolezza degli illimitati poteri della ragione umana. L'arte, prima manifestazione di questa nuova area culturale, non è più limitazione e riproduzione della natura, come avevano insegnato i maestri della Rinascita, ma diventa creazione di forme nuove impresse nella materia. Un Barocco particolare ed irripetibile, influenzato dal gusto teatrale e spettacolare dell'epoca, ma reso unico dalle caratteristiche della pietra locale, duttile, disponibile ad ogni intaglio, ad ogni arabesco e dotata di un colore caldo, quasi dorato.

Nei secoli XVII e XVIII Lecce vive un periodo aureo sotto il profilo artistico, che le conferisce l'aspetto urbano e la veste architettonica che oggi si ammira nel suo quasi intatto centro storico. Un'anonima ma valentissima schiera di capomastri, scalpellini, scultori, intarsiatori, doratori, spesso non privi di autentiche capacità artistiche, coopera con gli architetti nel creare i caratteri stilistici di quel particolare Barocco che coinvolge le arti minori e l'intero arredo urbano. Gli elementi plastici -nell'accostare elementi vegetali, animali, mitologici e sacri- si rifanno a una tradizione mediovaleggiante, ora però pervasa da un quasi frenetico vitalismo. Si tratta di un Barocco sui generis perché l'uso di tale termine è appropriato soltanto in relazione al carattere esorbitante della decorazione che riveste le strutture architettoniche; questi infatti non mostrano di aver recepito la "rivoluzione" dei concetti spaziali implica nel vero linguaggio Barocco.
Le complesse decorazioni delle facciate delle chiese leccesi, Baroccocomposte da cornici, trabeazioni, cariatidi, trofei di frutta e fiori, puttini festosi restano uno scenografico apparato di superficie, che ammanta gli edifici senza modificarne a fondo le strutture, come avviene invece nel barocco romano. Manca la drammaticità ma non la piacevolezza nelle facciate del barocco leccese, simili a grandi dossali d'altare sovraccarichi di ornamentazioni. La facilità all'intaglio della tenera pietra leccese giovò senz'altro al dispiegarsi della fantasia creatrice e dell'abilità dei mastri scalpellini. Ma non certo da questo elemento tecnico ha tratto origine il rigoglioso espandersi di una forma artistica, derivata piuttosto dall'atmosfera culturale del momento. Per suo mezzo si ostenta infatti la potenza e la ricchezza di un clero secolare e regolare, obbediente a un vescovado che esercita funzioni direttive di ogni ambito della vita cittadina. Erano d'altronde i cadetti e le fanciulle dei più nobili casati di Terra d'Otranto a dare lustro ai conventi di Lecce e ad arricchire a dismisura le comunità religiose con donazioni e testamenti. La nobiltà, dal canto suo, affida agli altari delle cappelle gentilizie il compito di celebrare con grande fasto il proprio casato.

Lo scalpellino si ingegna a intagliare, facendoli emergere dal viluppo decorativo, stemmi e simboli araldici e santi protettori. Se l'aristocrazia salentina, meno ricca di quella napoletana, non può permettersi nelle sue cappelle le tarsie di marmi preziosi, l'abilità dell'intagliatore locale supplisce con rilievi in pietra tenera scolpita e dipinta. Puttini isolati, a coppie, a gruppi, a figura intera o solo con la testa e le alucce, di piccolissime o grandi proporzioni sono l'elemento costante di ogni altare. E non mancano (anche se sono difficili da individuare eBarocco interpretare per un occhio soltanto curioso) elementi della simbologia religioso-esoterica. I palazzi dell'aristocrazia, ma anche l'edilizia minore, danno un essenziale contributo all'immagine di Lecce Barocca. Mensole di balconi scolpite, portali stemmati, cornici di finestre e cornicioni aggregati imprimono a tanti angoli cittadini quel particolare concetto di arredo urbano che ribalta verso gli spazi esterni gli elementi decorativi solitamente riservati agli interni. Per questo tante piazze leccesi appaiono come saloni a cielo aperto, come bene esemplifica la piazza del Duomo.

 
 
Visita Lecce utilizzando la cartina di Lecce virtuale.
Guarda le foto del Salento: una raccolta di suggestive immagini.
Consulta e scarica la cartina del Salento.
 
 
Salento
Il Salento: storia,
arte e cultura della
terra tra i due mari


In provincia
Informazioni utili
sui comuni della
provincia di Lecce.
Informazioni
informazioni lecce

Amministraz. Comunale
Università di Lecce
Numeri utili
Farmacie
Radio e Tv locali
Scuole pubbliche
Uffici pubblici


Link utili
Siti del Salento
Comune di Lecce
Lecce Calcio
Meteo in Italia
Treni Italia
Alitalia
 
 
 


Cartina Salento | Pubblicità | Supportaci | Partner | Dicono di noi | Disclaimar | Privacy | Contattaci | Siti amici | Sitemap

© 2007-08 copyright www.lecceweb.it, salento - vacanze lecce, vacanze salento - Tutti i diritti riservati
E' vietata la riproduzione anche parziale - LecceWeb.it non è responsabile dei siti collegati
Lecceweb S.a.s. - Partita IVA 04064590757