LecceWeb come pagina iniziale
  Segnala LecceWeb ad un amico

Dialettario: il primo vocabolario in dialetto leccese. Divertiti a conoscere il dialetto salentino.

Home Mailing Dialettario Vacanze Salento Comuni del Salento Ricette leccesi
Alloggi Salento Last-minute Shopping Eventi Salento Foto del Salento
Community

Entra anche tu a far
parte della comunità
virtuale di LecceWeb:
registrati qui


Sondaggio
La crisi economica avrà effetto sulle vostre vacanze?

• No, alle vacanze non rinuncio
• Si, cambierò meta per risparmiare
• Si, ridurrò la vacanza di qualche giorno
• Si, per colpa della crisi non partirò
• Non vado in vacanza già da qualche anno

Esprimi il tuo voto
Sondaggi precedenti

Eventi Salento

Gli eventi nel Salento
Ricerca evento
Inserisci evento
Prendi Box eventi

 
Vacanze Salento
Vacanze Salento

Agriturismo
Albergo
Bed & Breakfast
Case vacanza
Residence
Tutti gli alloggi
Ricerca avanzata

 

Interactive

Foto Salento
Fondi desktop
Salva schermo
Toolbar LecceWeb
Bottone LecceWeb
Segnala LecceWeb

Rubriche

Risate on-line
Lo sapevi che...

 
 
Sei in: Home > Community > Dialettario salentino
Divisore

DIALETTARIO

Il primo dialettario salentino on-line.
Caurru, seddha, machina... inserisci anche tu una parola o una frase in dialetto, il suo significato e il paese dove è utilizzata. Ci divertiremo a far conoscere la nostra lingua!

 
Seleziona una lettera:
A - B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - Z

Se invece vuoi inserire un termine clicca qui



- L -
L'addhina face l'ueu e all'addhu ni usca lu culu: letterale: La gallina fa l'uovo e al gallo gli brucia il sedere. Significato: quando uno fa una fatica o un lavoro e il compagno se ne lamenta..
Usato a San Cesario di Lecce. (Segnalato da armando il 13/11/2008)
La lloggia: il terrazzo che sostituisce il tetto spiovente sullle abitazioni di villeggiatura al mare o in campagna..
Usato a Leverano. (Segnalato da polichiara1 il 01/10/2008)
La morte te lu purpu è la cepuddha, la sanetà te l'omu è la ozzeddha: letterale: La morte del polpo è la cipolla, la sanità dell'uomo è la brocca. Significato: il polpo va cucinato con la cipolla, la salute dell'uomo sta nel vino..
Usato a San Cesario di Lecce. (Segnalato da armando il 13/11/2008)
Laccu: pozzanghera.
Usato a Poggiardo. (Segnalato da paoletta il 14/11/2012)
Lammia: terrazza.
Usato a Taurisano. (Segnalato da federico il 21/06/2008)
Lampu tte pigghia!: ti venisse un accidente!.
Usato a Surbo, Lecce. (Segnalato da monacoantonio il 08/09/2011)
Lanzulu: lenzuolo.
Usato a Neviano, Lecce. (Segnalato da dino il 15/08/2010)
Lapide: chicchi di grandine di dimensioni considerevoli.
Usato a Lizzanello, Lecce. (Segnalato da sepharg87 il 27/04/2010)
Lardusu: persona che vanta in presenza di altri importanza e ricchezze..
Usato a Lecce. (Segnalato da dgmario il 18/04/2015)
Lassare: lasciare.
Usato a Nardò, Lecce. (Segnalato da giorgiobz il 06/09/2010)
Lassatime scire ca stau esauritu: lasciatemi stare che sono esaurito.
Usato a Campi Salentina. (Segnalato da kascetta1988 il 04/07/2009)
Latùru: attrezzo di legno che usavano le massaie per lavare i panni..
Usato a Lecce. (Segnalato da dgmario il 18/04/2015)
Leanaru: attrezzo da cucina rotondo di legno di circa 4 cm di diametro e 50 di lunghezza, che serve per spianare la farina per fare la pasta fresca, la base per le pizze ecc..
Usato a Lecce. (Segnalato da dgmario il 18/04/2015)
Lemme lemme: piano piano.
Usato a Lecce. (Segnalato da sianda il 16/01/2010)
Lessìa: liquido che fino agli anni 50 si otteneva versando acqua bollente sulla cenere, subito dopo veniva filtrata e utilizzata per lavare lenzuola, asciugamani ecc..
Usato a Lecce. (Segnalato da dgmario il 20/04/2015)
Leune, asculiddhi, asche, taccari: categorie di legna da ardere, in ordine di grandezza crescente, coincidente con l'ordine in cui si inserisce nel camino: rametti e foglie secche, schegge consistenti, pezzi di tronco, tronchi. "Taccaro" si dice anche di persona immobile nel fisico e nella mente..
Usato a San Cesario di Lecce. (Segnalato da armando il 26/08/2008)
Levèra: vento molto forte, "stare alla levèra" essere esposti al vento intenso..
Usato a Trepuzzi. (Segnalato da Dario Perrone il 16/08/2016)
Lèune: termine tecnico agreste, per indicare un cumulo di ramoscelli di ulivo..
Usato a Lizzanello, Lecce. (Segnalato da sepharg87 il 27/04/2010)
Li acche noscie: le nostre mucche..
Usato a Nardò. (Segnalato da Donato54 il 10/07/2013)
Liama: terrazza..
Usato a Marittima. (Segnalato da Dani il 10/11/2008)
Liciusu: persona schizzinosa.
Usato a Neviano. (Segnalato da dino il 15/08/2010)
Licurdusu/a: persona che non riesce a non sporcarsi mentre mangia..
Usato a Maglie. (Segnalato da magliese il 22/08/2009)
Lientu: "Odore de lientu"... Odore nauseabondo simile a quello dell'uovo marcio..
Usato a Carmiano, Lecce. (Segnalato da virginia il 17/10/2012)
Liettu: letto.
Usato a Lecce. (Segnalato da dgmario il 06/05/2015)
Limba: antico bacile di metallo smaltato che serviva per lavarsi il viso..
Usato a Lizzanello, Lecce. (Segnalato da sepharg87 il 28/04/2010)

[1] [2]

 
 
Salento
Il Salento: storia,
arte e cultura della
terra tra i due mari


In provincia
Informazioni utili
sui comuni della
provincia di Lecce.
Informazioni
informazioni lecce

Amministraz. Comunale
Università di Lecce
Numeri utili
Farmacie
Radio e Tv locali
Scuole pubbliche
Uffici pubblici


Link utili
Siti del Salento
Comune di Lecce
Lecce Calcio
Meteo in Italia
Treni Italia
Alitalia
 
 
 


Cartina Salento | Pubblicità | Supportaci | Partner | Dicono di noi | Disclaimar | Privacy | Contattaci | Siti amici | Sitemap

© 2007-08 copyright www.lecceweb.it, salento - vacanze lecce, vacanze salento - Tutti i diritti riservati
E' vietata la riproduzione anche parziale - LecceWeb.it non è responsabile dei siti collegati
Lecceweb S.a.s. - Partita IVA 04064590757